Home Settore 6             PIANI  PER  GLI  INSEDIAMENTI  PRODUTTIVI  -  PIP

Il territorio comunale è interessato da insediamenti artigianali e industriali nel Capoluogo e nelle frazioni di Ribolla e Sticciano Scalo oltre alla Zona Industriale del Madonnino.  Il Comune mette a disposizioni aree per insediamenti produttivi attraverso l'esproprio di terreni a privati, la loro urbanizzazione con strade e servizi e cedendoli secondo i criteri di un regolamento specifico ad imprenditori e artigiani che ne facciano richiesta .

 PIP  MADONNINO

PIP  LOCALI

L'area industriale del Madonnino che si trova nel territorio comunale è di circa 39 ettari e fa parte di un complesso industriale più vasto a cui concorre anche il Comune di Grosseto con ulteriori aree contigue per il Polo Logistico e Fieristico.  Il Comune di Roccastrada ha realizzato 25 lotti da un ettaro circa di terreno urbanizzato che sono posti in vendita con un bando che specifica i criteri di scelta del contraente.

Bando di assegnazione aree produttive 

Questionario per i richiedenti i lotti

Corografia generale del Polo industriale del Madonnino
in giallo l'area Pip di competenza del Comune di Roccastrada

 

Il Capoluogo e le frazioni di Ribolla e Sticciano Scalo sono dotate di una zona Pip locale normata da un regolamento specifico.

Regolamento Pip

 

TRASFORMAZIONE DEL DIRITTO DI SUPERFICIE DEI  PIP DI FRAZIONE

Dal 1970 al 2000 il Comune ha ceduto aree artigianali a imprenditori riservandosi la proprietà dell'area e cedendo il solo diritto di superficie per 60 anni. L'Amministrazione Comunale di Roccastrada avvalendosi della facoltà concessa dall'art. 11 della Legge 12 dicembre 2002, n. 273, e anche in considerazione della crisi economica internazionale che influenza particolarmente la piccola attività industriale, artigianale e commerciale del territorio comunale, intende procedere alla trasformazione del diritto di superficie in diritto di proprietà di area compresa nei P.I.P.  del Comune di Roccastrada  di cui all'originaria convenzione di assegnazione dei lotti edificabili così come deliberato con atto consiliare n. 20 del 08.03.2010.  Chi è interessato è invitato pertanto a pronunciarsi accettando o meno la proposta comunale che si pone come obiettivo primario quello di agevolare la piccola attività industriale, artigianale e commerciale locale riconoscendole, sul libero mercato,  il diritto di piena proprietà della attività produttiva.  Trasformare il diritto di superficie in diritto di proprietà per l’imprenditore interessato è una opportunità e non un obbligo: ognuno potrà scegliere secondo la propria convenienza  La trasformazione del diritto di superficie in piena proprietà avviene mediante il pagamento al Comune di un corrispettivo e la sottoscrizione di una nuova convenzione con un unico nuovo vincolo: la inalienabilità del bene nei 5 anni successivi al nuovo contratto.

  Delibera di CC n 14/2010 per la trasformazione del diritto di superficie in diritto di proprietà per le aree dei Pip frazionali
  Tabella della stima dei corrispettivi degli immobili  Pip oggetto di Trasformazione del diritto di superfici

                                                       Modulistica

Bando-Avviso per adesione a proposta di trasformazione diritto di superficie Pip

Modulo di richiesta di adesione alla proposta di trasformazione dei Pip
Modulo di conferma della adesione alla proposta di trasformazione dei Pip
Schema di nuova convenzione dei Pip oggetto di trasformazione

 

Foto aerea del primo stralcio urbanizzato del Madonnino

Roccastrada - Pip del Cangiolino

 

Qui scarica la Planimetria dei Lotti

CLICCA QUI E SCARICA LA PLANIMETRIA DEI LOTTI

Sticciano Scalo - Pip dell'Ingegnere

 

 

 

 

Ribolla - Pip dei Laschi